La formazione online conquista gli Youtuber

Share

Fino a qualche anno fa Youtube era visto come il canale per ascoltare musica e vedere i video. Pian piano gli Youtuber hanno preso piede affermandosi come professionisti del settore.

Il bacino di utenza è impressionante e sempre più ragazzi cercano il successo dietro la videocamera.

Ma creare un buon video, farsi notare e trovare il proprio pubblico non è così facile come può sembrare. E lo sanno bene Redez e Sinergo di Quei due sul Server che di Youtube ne hanno fatto un mestiere.

Ma dopo aver ‘sfondato’ lo schermo lo Youtuber hanno deciso di cambiare rotta e puntare sulla formazione online creando insieme a Michele Forlante Docety. Perché?

Cosa spinge questi volti noti ed affermati a ripartire da zero ed investire in un settore totalmente differente? Perché oggi la formazione è la strada più certa per avere risultati, perché il mercato è in continua espansione, perché sempre più persone cercano la formazione dietro il pc.

Ed hanno ragione. Il livello di disoccupazione è sceso di 3 punti in questo ultimo anno, mentre la formazione online cresce a dismisura.

Docety, per esempio, nata soltanto l’anno scorso ha raggiunto mezzo milione di euro nella raccolta fondi su Mamacrowd, ha già ottenuto oltre 300mila visualizzazioni e ‘corre’ nel mercato posizionandosi tra le prime in Italia.

Perché oggi si va sempre di corsa, le persone non hanno né tempo né la possibilità di seguire corsi fuori regione o spostarsi di continuo. Così come non si ha la possibilità di spendere cifre esorbitanti.

Ecco perché Docety ha tutto questo successo. Ed è solo all’inizio

Il costo? Ovviamente il più concorrenziale sul mercato considerando il livello altissimo dei coach presenti. Ed è così che il risultato è assicurato.

Il mercato dell’e-learning è davvero ‘la gallina dalle uova d’oro’ degli influencer che da Youtube hanno già conquistato il mercato della formazione online.

Ed hanno fatto bene.

Vi lascio un link di Forbes che parla proprio di questo ed uno se volete dare un’occhiata a Docety.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *